Girl with Curious Hair #32 - Shampoo (Noah edition)

by - 12:00

Ve l'avevo promesso ed eccolo qua, il famoso post sugli shampoo Noah che qualcuna tra voi era desiderosa di leggere.

Il mio primo contatto, molto positivo, col marchio è avvenuto qualche mese fa, quando ho acquistato lo Shampoo Rinforzante alla Lavanda (di cui avevo già scritto una recensione che vi invito a leggere, nel caso ve la foste persa). Di questo shampoo mi era piaciuto praticamente tutto, a partire dal prezzo contenuto fino ad arrivare alle prestazioni, passando per la confezione, la consistenza del prodotto ed il profumo. Non è stato difficile quindi decidere di provare altre referenze del brand.






Partiamo innanzitutto col presentare molto brevemente l'azienda. 

Dal sito ufficiale sappiamo che si tratta di un "brand italiano fondato nel 2006 con l’intento di creare un range di prodotti rispettosi della persona e dell’ambiente per la cura e bellezza dei capelli e del corpo" e che ciascun prodotto contiene derivati vegetali e ed oli essenziali puri. Sono invece completamente assenti parabeni, paraffina, oli minerali, DEA e SLS. I siliconi sono presenti soltanto in pochissime referenze (qualche trattamento o prodotto per lo styling), mentre la maggior parte delle proposte del marchio ne è del tutto priva. In ogni caso sul sito sono riportati gli inci di ciascun prodotto e sulle confezioni stesse è indicato in modo chiaro quali elementi non sono contenuti in ciò che state acquistando.



Noah propone diverse linee, ciascuna con una propria specificità ed indicata per esigente particolari.  

Hair è la linea base e comprende differenti varietà di shampoo, balsamo, maschere e prodotti per lo styling. La cosa interessante è che sono disponibili anche flaconi da un litro che ovviamente comportano un notevole risparmio in termini economici.

Leaves è la linea di prodotti a base di acque attive di foglie certificate biologiche (ginko biloba, bambù, edera e nocciolo) e comprende due shampoo, un balsamo ed uno spray nutritivo.

Yal è composta da uno shampoo, un balsamo, un impacco e un siero antirottura. Si tratta di prodotti formulati con acido ialuronico da biotecnologia.

Vi sono inoltre le linee Kids (per bambini) e Color (tinte per capelli), di cui però non tratterò, non avendone fatto uso.



Le tre referenze che vi presento oggi sono: 
Hair - Shampoo Idratante al Finocchio Dolce e Proteine del Grano (euro 4,99 per 250 ml)
YAL - Shampoo Trattamento Reidratante e Ricostituente con Acido Ialuronico e Salvia Sclarea da Agricoltura Biologica (euro 5,99 per 250 ml)
Leaves - Shampoo Nutriente alle Foglie di Bambù (euro 5,99 per 250 ml)

Come potete notare, ho scelto prodotti idratanti e nutrienti, visto che in questa fase della mia vita i capelli hanno deciso di diventare irrimediabilmente secchi e fragili.

Le confezioni sono in plastica morbida, facili da spremere e, fatta eccezione per la linea YAL, trasparenti. Apprezzo particolarmente il fatto di poter costantemente monitorare quanto prodotto è rimasto nel flacone, così da non rimanerne sprovvista all'improvviso. I prodotti della linea Leaves hanno in più anche una confezione esterna in cartone che trovo graficamente ben fatta.
Il prodotto è in gel trasparente e non particolarmente denso, facile da applicare e distribuire, fa fin da subito una schiuma gradevole. Ciò che non mi piace è che si cristallizzi sul tappo, niente di grave, me ne rendo conto, ma mi urta un po' i nervi.
Per quanto riguarda le profumazioni, lo shampoo al finocchio ne presenta il caratteristico odore, che personalmente trovo molto piacevole, quello all'acido ialuronico invece non riesco a ricondurlo a nulla da noto, ma è ugualmente buono e delicato. Il tasto dolente riguarda lo shampoo alle foglie di bambù che puzza terribilmente di mozzicone appena spento (da fumatrice so di cosa sto parlando). Per fortuna l'odore non è persistente, pertanto non resta sui capelli dopo aver utilizzato balsamo e prodotti per lo styling.
Il potere lavante mi soddisfa particolarmente, questi shampoo puliscono bene sia cute che capelli. Solo lo YAL mi è sembrato che li appesantisse leggermente, ma proprio di pochissimo. In linea generale mi sono trovata bene con tutte le referenze.




Concludendo, mi sono innamorata di questo brand, di cui mi piace praticamente tutto, sia a livello visivo che di prestazioni (i difettucci elencati non sono poi così gravi). Per ora ho provato solo gli shampoo, ma ho già adocchiato un paio di prodotti/trattamenti che vorrei portare a casa, oltre che qualche balsamo, notoriamente la referenza che meno facilmente riesce a fare breccia nel mio cuore.

You May Also Like

6 commenti

  1. Niente male! Ho già sentito parlare di Noah e mi pare sia reperibile da Tigotà anche. I prezzi sono veramente irrisori, volevo già provare qualcosina per farmi un'idea, avrai mie notizie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli shampoo li consiglio senza riserve! Al momento sto testando anche balsamo e trattamenti, vi farò sapere come mi ci trovo.

      Elimina
  2. Non conoscevo questo brand. L'idea di uno shampoo che contenga acido ialuronico mi ispira parecchio, anche perchè i miei capelli sono molto fragili e si rompono facilmente. Termino un po' di cose e ci faccio un pensiero. Dove li hai acquistati?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ops! Ero convinto di averlo scritto, invece era nella recensione dello shampoo alla lavanda! Li compro da Tigotà :)

      Elimina
  3. Risposte
    1. Provali, vedrai che rimarrai soddisfatta!

      Elimina